Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 45

Aieta

Posto a nord della provincia di Cosenza, il comune di Aieta è situato tra il Mar Tirreno e le falde del massiccio del Pollino. Il paese si presenta lungo la dorsale della collina e, nonostante le piccole dimensioni, mostra bellezze artistiche e paesaggistiche che meritano una visita accurata.
Il nome deriverebbe da "Aetos", che significa "aquila", utilizzato quando il centro si stabilizzò nella sua posizione attuale. In precedenza, infatti, sarebbe stato situato in una posizione più impervia.
Il paese è noto per alcuni esempi di architettura rinascimentale che lo rendono unico in Calabria, su tutti il Palazzo Feudale, che domina l'intero centro storico di Aieta. Si tratta di un palazzo di impianto cinquecentesco, dalla struttura possente, la cui facciata mostra un particolare loggiato decorato da una serie di cinque arcate in pietra. L'interno presenta ancora la cappella e gli altri ambienti in cui si svolgeva la vita dei locali marchesi. Il palazzo appartenne infatti prima ai Martirano, poi ai Cosentino, e infine agli Spinelli, passaggi che segnano la storia feudale del borgo, che inizia agli albori del secondo millennio. Da qualche anno il Palazzo Feudale è sede di eventi culturali, soprattutto nel periodo estivo.
Passeggiando per i vicoli della parte antica è possibile ammirare numerosi portali in pietra del '700, tipici lavori delle maestranze locali. Ma sono gli edifici religiosi ad aver conservato la gran parte del patrimonio artistico della cittadina. La chiesa madre, dedicata a Santa Maria della Visitazione, venne edificata sul sito di una chiesa più antica risalente al periodo normanno e presenta oggi una bella facciata del 1756. L'interno, a tre navate, è degno di una visita per i dipinti che custodisce, alcuni risalenti al periodo tra '500 e '600. Interessante il prezioso organo seicentesco, l'esterno è caratterizzato dal particolare campanile a cuspide.
Numerose altre chiese e cappelle costellano il centro abitato e i dintorni. Degna di nota è la chiesa dei Francescani, costruita nel 1520, che ospitò per secoli il convento dei frati. Tra le altre cappelle si ricordano quelle di San Vito (patrono del paese), di San Giuseppe, dell'Addolorata, di Santa Lucia, testimonianze di una devozione popolare diffusa. Le origini di Aieta sono antichissime, il suo territorio fu abitato fin dalla preistoria, come provano alcuni ritrovamenti del paleolitico e del neolitico. È interessante ricordare che Praia a Mare, importante località costiera, fosse un tempo parte del comune di Aieta.
Tra le aree verdi di interesse paesaggistico di cui è ricca Aieta, da segnalare la pineta Monte Schiena, poco distante dall'abitato.

Da:
Altro in questa categoria: « Belvedere Marittimo Cittadella del Capo »

mappa-new

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Cerca hotel

Check-in

Check-out


Cerca su dispositivi mobili

Newsletter

Assicurati di non perdere le nostre novità iscrivendoti alla Newsletter di visitcosenza.it
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

Contattaci

Inviaci una mail o contattaci sulla nostra Info line

  • Info line: +39 342 0591020

Crediti - Note legali

Connettiti con noi

Seguici! Siamo sui principali Social Network.
       
©2017 visitcosenza.it. All Rights Reserved.