Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Caloveto

Caloveto è un piccolo centro dell'entroterra cosentino poco distante dal Mare Ionio, sorge vicino al fiume Trionto, le case si affacciano a strapiombo sulla roccia. Tra i caratteristici vicoli del centro storico, molti dei quali percorribili solo a piedi, è possibile ammirare edifici del '700 e suggestivi scorci panoramici. Gran parte del patrimonio religioso di Caloveto è esposto nel Museo Diocesano, che custodisce oggetti del '600, '700 e '800 tra cui ostensori, calici, pissidi, e candelieri di notevole fattura. La chiesa madre, con facciata in stile romanico-bizantino, ha una pianta a croce latina. Al suo interno si segnala la presenza di un crocifisso del XIV secolo, una statua lignea di san Giuseppe e un calice di bronzo dorato della metà del '600. Lasciando il centro storico, attraverso un sentiero, si giunge alle pendici del paese, dove, scavate nella roccia, è possibile ammirare le grotte di San Giovanni, luogo dove un tempo abitavano i monaci eremiti Calibiti. Nelle colline circostanti il borgo si possono percorrere vari sentieri naturalistici, nei pressi di Cozzo del Pupatolo si trova un'area pic-nic attrezzata. Durante la festa patronale di San Giovanni Calibyta che si svolge il 15 gennaio, oltre alla processione del santo si organizzano tipici giochi popolari. Nei mesi di luglio e agosto vengono organizzate numerose iniziative culturali e ricreative, anche per la presenza di molti emigrati che ritornano in paese per le vacanze estive. La fiera del 13 maggio si tiene in località Ponte Trionto e ha origini molto antiche. La notte di Natale e la vigilia di Capodanno si ripete ancora la tradizione dei fuochi in piazza, intorno ai quali si balla al suono delle zampogne. La sardellina con sale e pepe è tra le specialità da gustare accompagnata dall'ottimo vino prodotto con l'uva dei vigneti locali.

Da:
Altro in questa categoria: « Cariati Calopezzati »

mappa-new

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Cerca hotel

Check-in

Check-out


Cerca su dispositivi mobili

Newsletter

Assicurati di non perdere le nostre novità iscrivendoti alla Newsletter di visitcosenza.it
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

Contattaci

Inviaci una mail o contattaci sulla nostra Info line

  • Info line: +39 342 0591020

Crediti - Note legali

Connettiti con noi

Seguici! Siamo sui principali Social Network.
       
©2017 visitcosenza.it. All Rights Reserved.