Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Cariati

Cariati è un importante centro costiero che affaccia sul mare Ionio, a metà strada tra Sibari e Crotone. La parte più antica della città è situata su un colle, quella moderna si sviluppa lungo il pendio che porta al mare. Sono ancora visibili le antiche mura aragonesi della città risalenti al XV secolo, con i bastioni, le torri e le porte d'ingresso che conducevano all'antico abitato. Fu sede vescovile dal 1437, dal 1979 venne unita aeque principaliter all'arcidiocesi di Rossano. Sono rinomati i lavori tessili realizzati con il telaio dalle donne di Cariati, specialmente i tappeti e le coperte. Nella quattrocentesca concattedrale del XV secolo, caratterizzata dalla cupola rivestita di maioliche, si può ammirare l'imponente pala d'altare in marmi policromi, con all'interno una tela raffigurante la vergine Maria. La facciata è caratterizzata da un pronao templare con colonne. La torre campanaria, a pianta quadrata, è rimaneggiata nella cuspide. Il palazzo vescovile, adiacente alla Cattedrale, è stato eretto verso la metà del Seicento. La chiesa dei Francescani o dei Minori Osservanti, fu eretta nel 1441 dalla famiglia fiorentina dei Bonaccorso ed è costituita da due distinte costruzioni. La chiesa di Santa Filomena, di architettura tardo gotica, si presenta a una sola navata con portico e cappelle con volte a crociera costolonate, con cupoletta sovrastante l'abside di forma ottagonale, del sec. XV, rivestita di piastrelle maiolicate fiorentine di tipo spagnolo a mosaico; il portale lapideo è con arco ogivale; la navata e l'abside sono del XV sec. In località Salto vi è una zona ad alto interesse archeologico, per la presenza di una tomba brettia risalente al IV secolo a.C., caratterizzata dalla stanza funebre affrescata, dentro la quale furono rinvenuti armi e oggetti in ceramica decorati a figure rosse e nere. A pochi chilometri dal centro abitato si giunge in località Varco dove ci si trova immersi nel verde, con area attrezzata per pic-nic. Nei mesi estivi le spiagge di Cariati sono affollate dai turisti, il lungomare è ben attrezzato così come il moderno porto turistico. Sono presenti varie strutture ricettive e importanti villaggi turistici. Ricco di appuntamenti è il cartellone degli eventi estivi dove spiccano manifestazioni culturali ed enogastronomiche. Tra le prelibatezze di Cariati si segnalano le melanzane ripiene, la sardella salata e i crustoli, tipico dolce fritto cosparso di miele.

Da:
Altro in questa categoria: « Corigliano Calabro Caloveto »

mappa-new

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Cerca hotel

Check-in

Check-out


Cerca su dispositivi mobili

Newsletter

Assicurati di non perdere le nostre novità iscrivendoti alla Newsletter di visitcosenza.it
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

Contattaci

Inviaci una mail o contattaci sulla nostra Info line

  • Info line: +39 342 0591020

Crediti - Note legali

Connettiti con noi

Seguici! Siamo sui principali Social Network.
       
©2017 visitcosenza.it. All Rights Reserved.