Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 45

Carolei

Carolei si trova a pochi chilometri da Cosenza, tra due corsi d'acqua, su un territorio variegato e con scorci suggestivi che gode di un clima fresco d’estate. Di probabile fondazione enotra, durante il primo millennio fu territorio di invasioni saracene, testimoniate dal toponimo “Millepagani”, dove la tradizione vuole sia stato sconfitto il califfo Ibrahim nel 901 e uccisi mille musulmani.

caroleiIn località Stella sono visibili i resti di una necropoli preellenica le cui tombe sono scavate nella roccia; poco distante la chiesa della Madonna della Stella, eretta a ricordo dello scontro che vi ebbe luogo tra Garibaldi e le truppe borboniche. Nella piazza principale del paese si trova la chiesa di San Pietro del Carmine che presenta nella facciata elementi decorativi barocchi, rosoni in pietra cinquecenteschi e un bel portale in tufo. Suggestiva la torre campanaria seicentesca, che culmina con un parapetto con balaustra e quattro angeli trombettieri posti agli angoli. All’interno, una cornice secentesca in legno intagliato e traforato racchiudeva l’icona della Madonna del Carmine, del ‘600, al cui posto oggi si trova una copia.

In località Serroni, sorge Villa Quintieri, edificata alla fine dell’800 con linee eleganti, impreziosita da un ampio giardino: all’interno è custodita una ricca biblioteca. Appena più avanti, la chiesa di San Nicola di probabile origine secentesca. Tra gli edifici di particolare interesse il palazzo Ragusa del ‘600 e il palazzo Miceli del sec. XIX, che ha annessa una filanda con funzionamento idraulico, testimonianza dell’attività che fino alla metà dell’800 vedeva Carolei all’avanguardia per la produzione della seta.

Nella contrada Vadue si trova il Parco Storico del Ninfeo, un piccolo gioiello dell’architettura del XVI secolo, annesso al Palazzo Civitella.

 

Da:
Altro in questa categoria: « Mendicino Paterno Calabro »

mappa-new

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Cerca hotel

Check-in

Check-out


Cerca su dispositivi mobili

Newsletter

Assicurati di non perdere le nostre novità iscrivendoti alla Newsletter di visitcosenza.it
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

Contattaci

Inviaci una mail o contattaci sulla nostra Info line

  • Info line: +39 342 0591020

Crediti - Note legali

Connettiti con noi

Seguici! Siamo sui principali Social Network.
       
©2017 visitcosenza.it. All Rights Reserved.