Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Celico

Celico è situato ai piedi del Monte Serra Stella, a metà strada tra Cosenza e Camigliatello Silano, a un'altitudine media di circa 800 metri. Celico, come altri comuni della Presila, fu uno degli antichi casali di Cosenza. È un luogo carico di storia ma anche di bellezze naturalistiche, nel suo territorio ricadono importanti aree dell'altopiano silano, come Fago del soldato e le piccole contrade rurali di Lagarò, Salerni, Muzzo, Torrebarone, Calamauci e Serra Giumenta. La storia di Celico è strettamente legata a quella dell'abate Gioacchino da Fiore, che vi nacque nel 1130. Una delle figure simbolo dell'età medievale e fondatore dell'ordine florense, citato anche da Dante nella Divina Commedia, rappresenta uno dei personaggi storici e religiosi più importanti della Calabria. Anche il patrimonio artistico di Celico è, pertanto, legato a questa importante figura. La chiesa parrocchiale di San Michele, la cui prima edificazione, secondo alcuni, risalirebbe al IX secolo custodisce numerose opere Cinque e Seicentesche di grande caratura. Piccolo gioiello della chiesa è un calice di vetro, forse del III secolo. Interessante il soffitto dipinto da Cristoforo Santanna. Da visitare anche la Chiesa Parrocchiale di Minnito, dedicata a S.Nicola di Bari, eretta nel Cinquecento, come fa pensare anche un'iscrizione sul portale. A Minnito da vedere anche la chiesa di Santa Sofia. Molto interessanti anche la chiesa dell'Assunta, edificata sul luogo dove si trovava la casa di Gioacchino da Fiore; la chiesa dell'Annunziata (conosciuta anche come Chiesuola) edificata verso la fine del Quattrocento; la bella chiesa rurale di Santa Maria di Monte Carmelo, incastonata tra i castagneti del monte Nocilla; i ruderi della Chiesa di Santa Maria Visita Poveri e la chiesa di Sant'Antonio, un tempo conosciuta anche come "Chiesa Piccola". Celico ha dato i natali anche all'economista Antonio Serra, vissuto nel XVI secolo.

Da:
Altro in questa categoria: « Lappano Casole Bruzio »

mappa-new

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Cerca hotel

Check-in

Check-out


Cerca su dispositivi mobili

Newsletter

Assicurati di non perdere le nostre novità iscrivendoti alla Newsletter di visitcosenza.it
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

Contattaci

Inviaci una mail o contattaci sulla nostra Info line

  • Info line: +39 342 0591020

Crediti - Note legali

Connettiti con noi

Seguici! Siamo sui principali Social Network.
       
©2017 visitcosenza.it. All Rights Reserved.