Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Cleto

Cleto-centro-storico-Cosenza-smCleto è un comune dell'entroterra tirrenico della provincia di Cosenza, da cui si possono apprezzare notevoli scorci panoramici del litorale, distante pochi chilometri, e dei monti che ne sovrastano l'abitato. Confina con la provincia di Catanzaro, e comprende nel suo territorio la caratteristica frazione Savuto. Di notevole interesse sono i ruderi dell'antico castello medioevale, eretto nel XIII dai locali baroni e dunque testimone della storia feudale della città. Sono ancora ben visibili diversi elementi strutturali come i resti della cinta muraria, dei bastioni e delle torri circolari. Tra gli edifici religiosi merita di essere segnalata la chiesa della Madonna della Consolazione, di impianto seicentesco con rifacimenti ottocenteschi. Interessante il campanile cuspidato con decori in maiolica. La chiesa matrice dedicata all'Assunta ha origini cinquecentesche ma si presenta oggi con ricchi decori in stile barocco. Nei pressi del castello sono visibili le mura della chiesa della Madonna del Rosario.

La frazione Savuto è arroccata su di un colle che domina, appunto, la valle del fiume Savuto. In cima all'abitato anche qui sono visibili i resti di un antico castello, cui si giunge risalendo i vicoli del paese. Da alcuni anni Cleto è sede di interessanti iniziative culturali quali Cletarte e Cletofestival, che si svolgono nel caratteristico centro storico del borgo; sono molte negli ultimi anni le persone che decidono di trascorrere le proprie vacanze in questo paese, punto di partenza ideale per godere del mare e luogo per riposare al fresco durante le giornate estive. Il paese era un tempo chiamato Piatramala, ed ha poi cambiato poi nome in Cleto riproponendo il nome della antica città magnogreca che, secondo gli storici, gli diede origine. Nei secoli successivi venne infeudato a diverse famiglie nobili, tra cui quella dei Giannuzzi-Savelli, fino a diventare comune autonomo nei primi anni dell'Ottocento.

Da:
Altro in questa categoria: « Fuscaldo Cetraro »

mappa-new

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Cerca hotel

Check-in

Check-out


Cerca su dispositivi mobili

Newsletter

Assicurati di non perdere le nostre novità iscrivendoti alla Newsletter di visitcosenza.it
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

Contattaci

Inviaci una mail o contattaci sulla nostra Info line

  • Info line: +39 342 0591020

Crediti - Note legali

Connettiti con noi

Seguici! Siamo sui principali Social Network.
       
©2017 visitcosenza.it. All Rights Reserved.