Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Il territorio comunale di Tortora è interessato, ormai da parecchi anni, da intense ricerche archeologiche. Gli scavi hanno consentito una puntuale ricostruzione della storia degli insediamenti nell'area, dalle epoche più antiche, documentate dai reperti del Paleolitico Superiore nella zona di Rosaneto e nella grotta di Torre Nave, fino all'occupazione romana, di cui restano importanti vestigia come il Mausoleo di Contrada Pergolo e la città di Blanda sulla collina del Palecastro. Importantissimi documenti dell'epoca arcaica e poi lucana sono derivati dagli scavi della necropoli di S. Brancato, che hanno restituito finora 130 sepolture e importanti corredi funerari datati tra VI e III sec. a.C.

Pubblicato in Siti Archeologici

Museo-Blanda-Logo-Tortora-Praia-MaraUbicato nella suggestiva sede di Palazzo Casapesenna, nel centro storico di Tortora, attraverso l'esposizione di reperti rinvenuti a partire dal 1990 e una serie di pannelli didattici, il Museo di Blanda permette di apprezzare lo sviluppo storico di questo suggestivo lembo di Calabria al confine con la Basilicata. Importanti scavi archeologici hanno interessato negli anni il territorio portando alla luce testimonianze di insediamenti umani preistorici (fu abitata nel corso del Paleolitico Medio, circa 35 mila anni orsono), ma soprattutto i resti dell'antica città di Blanda Julia, tuttora esposti nel museo archeologico. La mostra è divisa in cinque sale, e parte da quando le basse colline sul tratto finale del fiume Noce ospitavano gruppi umani che hanno lasciato tracce significative del loro passaggio.

Pubblicato in Musei

Praia a Mare è una delle località balneari più rinomate del cosentino. Situata quasi al confine con la Basilicata e, quindi, con Maratea, Praia a Mare è apprezzata anche e, soprattutto, per l'isola di Dino, che in località Fiuzzi si protrae quasi fino alla spiaggia. Nel suo interno si trovano meravigliose grotte marine come la Grotta Azzurra e la Grotta del Leone, la cui denominazione deriva dalla conformazione rocciosa a forma di leone sdraiato. Numerose sono le strutture ricettive e balneari, le attrazioni turistiche e gli eventi organizzati. Sul lungomare è situato anche un grandissimo parco divertimenti acquatico.

Pubblicato in Alto Tirreno

mappa-new

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Cerca hotel

Check-in

Check-out


Cerca su dispositivi mobili

Newsletter

Assicurati di non perdere le nostre novità iscrivendoti alla Newsletter di visitcosenza.it
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

Contattaci

Inviaci una mail o contattaci sulla nostra Info line

  • Info line: +39 342 0591020

Crediti - Note legali

Connettiti con noi

Seguici! Siamo sui principali Social Network.
       
©2017 visitcosenza.it. All Rights Reserved.