Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Le vie della Seta

Museo-Seta-Mendicino-Filande-Cosenza-CalabriaFino alla prima metà dell'Ottocento la provincia di Cosenza era una delle zone più importanti del Sud Italia per la produzione di seta greggia. Le campagne erano letteralmente coperte di gelsi e, in ogni famiglia, le contadine allevavano i bachi. Scopri insieme a noi la storia della seta, uno dei tessuti più pregiati e dinamici della storia dell'umanità.

Un tour attraverso cui si visiteranno quei luoghi in cui avveniva la produzione del baco e la vendita della seta. L'itinerario partendo dalla confluenza del Fiume Crati con il Busento, dove inizia il centro storico di Cosenza, uno dei più grandi d'Italia, si inerpicherà lungo Corso Telesio, la sua arteria principale, un tempo detta Strada dei Mercanti, per via delle botteghe di seta ed altri tessuti preziosi, ripercorrendo la storia di questo antico mestiere ormai perduto. La visita continuerà con la scoperta del centro storico di Mendicino e dell'antica Filanda Gaudio che oggi ospita il Museo storico multimediale della Seta.
Una giornata alla scoperta di antiche tradizioni contadine e della storia di questi luoghi dove l'uomo è presente da più di duemila anni.

Da non perdere a Cosenza:

Casa delle Culture (XVII secolo) – Fino al 1959 è stato sede del Municipio di Cosenza, oggi ospita una mostra in cui si possono scoprire gli antichi attrezzi per filare la seta ed un telaio
Duomo di Cosenza (XI secolo) - Patrimonio testimone di cultura di pace dall'UNESCO, ricostruito dopo un forte terremoto da Federico II di Svevia nel 1222
Museo Diocesano – La Stauroteca, la preziosa croce reliquiario omaggiata da Federico II di Svevia alla città in occasione della ricostruzione della Cattedrale
Gran Caffè Renzelli – Locale storico, dove è obbligatoria una pausa per un caffè ed una Varchiglia alla Monacole, dolce tipico della città di Cosenza a base di mandorla e zucchero fondente, la cui ricetta è custodita da quando nel 1300 fu pensata dalle Carmelitane Scalze
Piazza XV Marzo – una delle più belle piazze storiche del Sud Italia

Bozzolo-Seta-Museo-Filande-sm  VisitCosenza-Piazza-XV-Marzo-centro-Storico-Cosenza-sm  Centro-storico-Mendicino-sm

Da non perdere a Mendicino:

Palazzo Campagna (XVIII secolo) – Costruito con blocchi di tufo lavorati a mano dagli scalpellini locali
Chiesa Matrice di San Nicola (XIX secolo) - Edificata per la prima volta già intorno all'anno mille, è contraddistinta da una facciata in blocchi di tufo e da una torre campanaria
Torre dell'orologio (1907) - Si trova nell'antico rione "Castello" su un colle da cui si domina la vista di tutto il paese e che si può raggiungere attraverso una caratteristica scalinata di 132 scalini scavati nella roccia

Per maggiori informazioni scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Da:
Altro in questa categoria: « Trekking urbano Cosenza

mappa-new

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Cerca hotel

Check-in

Check-out


Cerca su dispositivi mobili

Newsletter

Assicurati di non perdere le nostre novità iscrivendoti alla Newsletter di visitcosenza.it
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

Contattaci

Inviaci una mail o contattaci sulla nostra Info line

  • Info line: +39 342 0591020

Crediti - Note legali

Connettiti con noi

Seguici! Siamo sui principali Social Network.
       
©2017 visitcosenza.it. All Rights Reserved.