Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

San Benedetto Ullano

Situato ai piedi del colle Sant' Elia, a circa 460 metri sul livello del mare, San Benedetto Ullano è immerso in una natura lussureggiante caratterizzata da grandi distese di faggi e dalla presenza del lago chiamato "Laghicello", dove vive la rara specie di tritone alpestre. Centro di origini arbëreshë, ha mantenuto intatte le antiche tradizioni, l'idioma, l'abito tradizionale e il rito religioso greco-bizantino. Del comune fa parte la frazione Marri, anch'essa comunità arbëreshë. Sicuramente da visitare il centro storico in cui è possibile ammirare, oltre i caratteristici vicoli, alcuni interessanti esempi di architettura religiosa meridionale. Si parte dalla chiesa della Madonna del Buon Consiglio, realizzata intorno alla seconda metà del Settecento, in cui è conservata, tra l'altro, un'icona raffigurante la Madonna sorretta da un angelo e da due putti. Da visitare anche la Chiesa Parrocchiale con la bella cappella della famiglia Rodotà de' Coronei, la settecentesca chiesa dedicata a San Rocco, la Chiesa di San Salvatore in località Piano dei Rossi, di recente costruzione, ma ispirata allo stile bizantino e la chiesa di San Giuseppe a Marri. Tra i personaggi illustri di San Benedetto Ullano, vanno certamente ricordati diversi appartenenti alla famiglia Rodotà, dal filosofo e teologo Felice Samuele al giurista contemporaneo Stefano. Secondo alcune fonti, a San Benedetto, nel medioevo, vi sarebbe stato un importante convento benedettino, da cui deriverebbe il toponimo, mentre il termine "Ullano" deriverebbe dal greco "ulimos", boscoso. Nel XV secolo vi giunsero gruppi di profughi dall'Albania che si stanziarono nei pressi di un convento basiliano. Nel 1732 sorse il Collegio "Corsini" con sede nel monastero di San Benedetto Ullano che, nel 1794 fu trasferito nell'ex monastero di Sant'Adriano a San Demetrio Corone.

Da:
Altro in questa categoria: « San Martino di Finita Rota Greca »

mappa-new

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Cerca hotel

Check-in

Check-out


Cerca su dispositivi mobili

Newsletter

Assicurati di non perdere le nostre novità iscrivendoti alla Newsletter di visitcosenza.it
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

Contattaci

Inviaci una mail o contattaci sulla nostra Info line

  • Info line: +39 342 0591020

Crediti - Note legali

Connettiti con noi

Seguici! Siamo sui principali Social Network.
       
©2017 visitcosenza.it. All Rights Reserved.