Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 45

Tarsia

Tarsia si trova nel punto in cui il Crati si apre verso la piana di Sibari. È noto, infatti, per la diga artificiale presente nel suo territorio, strategica per l'irrigazione della piana stessa. Bello il centro storico dove risaltano la chiesa parrocchiale dedicata ai Santi Pietro e Paolo (del XVI secolo), l'ottocentesca chiesa di Santa Maria del Seggio, decorata da un interessante portale a tutto sesto, e la settecentesca chiesa di Santa Maria della Cintura, in cui è conservata una bellissima statua della Madonna. Tarsia è conosciuto anche per la presenza storica del campo di concentramento di Ferramonti in cui furono internati i perseguitati della seconda guerra mondiale e oggi trasformato in Fondazione e Museo. In diverse aree del territorio comunale, inoltre, sono stati rinvenuti importanti reperti archeologici. Infine, si segnala la presenza, su uno sperone roccioso, dei resti di un castello di età normanna e di una torre di guardia. Nel mese di agosto si possono apprezzare le particolari suggestioni della musica a metà tra la pizzica salentina e la tarantella calabrese, in occasione di "Tarantarsia". Secondo alcuni studiosi, Tarsia andrebbe identificata con l'antica città Caprasya. Tra i personaggi illustri originari di Tarsia si deve ricordare il medico Marco Aurelio Severino, vissuto a cavallo tra Cinque e Seicento.

Da:
Altro in questa categoria: « Spezzano Albanese Terranova da Sibari »

mappa-new

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Cerca hotel

Check-in

Check-out


Cerca su dispositivi mobili

Newsletter

Assicurati di non perdere le nostre novità iscrivendoti alla Newsletter di visitcosenza.it
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

Contattaci

Inviaci una mail o contattaci sulla nostra Info line

  • Info line: +39 342 0591020

Crediti - Note legali

Connettiti con noi

Seguici! Siamo sui principali Social Network.
       
©2017 visitcosenza.it. All Rights Reserved.