Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 51

Teatro-Rendano-smEdificato nel XIX secolo, è dedicato al compositore e pianista cosentino Alfonso Rendano. La storia del teatro affonda le sue radici nel Rinascimento: costruito, sui ruderi del Baraccone ligneo...

cocuzzo-smallParallelamente alla linea del litorale tirrenico calabrese corrono le estreme e strette dorsali della catena appenninica, che qui prendono il nome di Catena Costiera Cosentina o Paolana. Questa sorta di corridoio geografico, che si sviluppa da Passo dello Scalone a Nord - Nord ovest alla Foce del Savuto a Sud - Sud est è lungo circa 70 chilometri. I dolci rilievi della Catena Costiera sono macchiati da grandi e belle faggete tra le più selvagge della Calabria.

Cullurialli-grispelle-calabresi-Natale-VisitcosenzaIl periodo natalizio è particolarmente goloso nella provincia di Cosenza: sono molti, infatti, i dolci tipici che si preparano per queste festività. Le ricette vengono tramandate da generazione in generazione e realizzate ancora oggi con tecniche antiche. Seguendo la tradizione, i dolci vengono spesso preparati con dolcificanti naturali come il miele, lo sciroppo di fichi e il mosto, preferiti allo zucchero: in passato questo veniva acquistato dalla popolazione una o due volte all'anno, al contrario del miele, che invece era abbastanza diffuso.

Stauroteca smSecondo la tradizione, la Stauroteca, croce riliquiario, rappresenta un dono dell'Imperatore Federico II di Svevia alla città di Cosenza in occasione dell'inaugurazione del Duomo...

orienteering smallConsiste nel portare a termine un percorso predeterminato con il solo ausilio di cartina topografica e bussola...

crocifisso cosenza smSita in Piazza Riforma, la chiesa del SS. Crocifisso è una delle più antiche della città. Un tempo sede del Monastero delle Clarisse, poi dei Riformati, custodisce un notevole Crocifisso ligneo del XVI sec...

Il Museo del Presente è sviluppato in otto sale espositive che si sviluppano su una superficie di 2500 metri quadrati: all'interno il Laboratorio dei Pensieri ed il Belvedere delle arti e delle scienze. Il museo ospita mostre di arte contemporanea, fotografiche e incontri culturali

Castello-Svevo-esterno-smEdificato dai Normanni su preesistenti strutture saracene, il Castello Svevo domina la città dal colle Pancrazio. Un funesto terremoto lo rese inagibile nel 1184 e fu Federico II di Svevia a ripristinarlo...

Museo-Brettii-Enotri-Cosenza-smIl Museo civico di Cosenza ha sede nel cinquecentesco complesso di Sant'Agostino e la sua nascita è legata alla formazione del nucleo originario dell'antica colonia di Sybaris...

Cupola-San-Domenico-smA sinistra del fiume Busento, dove termina la città vecchia e si apre quella nuova, nella Piazza Campanella sorge la chiesa di San Domenico, eretta con l'annesso monastero nel 1448, ma rimaneggiata durante il XVIII secolo...

Pagina 1 di 2

mappa-new

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Cerca hotel

Check-in

Check-out


Cerca su dispositivi mobili

Newsletter

Assicurati di non perdere le nostre novità iscrivendoti alla Newsletter di visitcosenza.it
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

Contattaci

Inviaci una mail o contattaci sulla nostra Info line

  • Info line: +39 342 0591020

Crediti - Note legali

Connettiti con noi

Seguici! Siamo sui principali Social Network.
       
©2017 visitcosenza.it. All Rights Reserved.