Tieni presente che il libro è lunghissimo, supera le 600 pagine, quindi questo “riassunto” non può essere considerato esaustivo. Nelle strategie di guerra Usa e Nato centrale la base di Sigonella. I maggiori pericoli della vita non provengono dai nemici ma dai presunti colleghi e amici, che fingono di lavorare per la causa comune, mentre al contrario, progettano di sabotarci e rubarci le idee a loro vantaggio. Psicologo professionista, EX divoratore compulsivo di manuali Self Help. Spesso quel che vi opprime e dà sofferenza è il passato, nella forma di legami inutili, ripetizioni di formule solite e il ricordo di vecchie vittorie e sconfitte. Dovete resistere attivamente alla presa emotiva del momento; siate decisi, sicuri e aggressivi, non importa cosa vi capiti. Anziché reagire emotivamente alle persone, prendete il controllo e rendete le vostre azioni più dimensionali, sottili ed efficaci. Secondo attacco, recupero stelle. Dovete imparare la lezione della guerra: è la struttura dell’esercito; la catena del comando e la relazione delle parti con il tutto, a dare la forza alla e vostre strategie. Giocate con le paure e le ansie innate nelle persone per indurle a pensarci due volte. Primo, dovete ottenere il massimo dalle vostre risorse, combattendo in perfetta economia e ingaggiando solo battaglie necessarie. 105 ss., AISI, Roma. Per prendere qualcosa che volete, non combattete coloro che ce l’hanno, piuttosto unitevi a loro, poi lentamente impossessatevene oppure aspettate il momento giusto per mettere in scena il colpo di stato. La persone lottano costantemente per avere il controllo su di voi; facendovi agire nel loro interesse, mantenendo la dinamica secondo i loro termini, l’unica maniera per avere il coltello dalla parte del manico è rendere più intelligente e insidioso il vostro gioco per il controllo. Napoleone Bonaparte (17691821). Può «trasmettere» tutti i dati utili ai piani di volo e di attacco dei nuovi sistemi hi-tech. Una conclusione caotica o incompleta può riverberarsi per gli anni a venire, rovinando nel frattempo la vostra reputazione. Posted By: Berenice Giugno 12, 2019. Chiunque vi circondi è un stratega a caccia di potere, che cerca di fare i propri interessi, spesso a vostre spese. Ricordate: un esercito motivato può compiere meraviglie, compensando ogni tipo di mancanza di risorse materiali. In un gruppo davvero unito, umori ed emozioni diventano così contagiosi che le truppe facilmente vengono prese dall’entusiasmo. Troppe cose vi si parano davanti tutte insieme: contrattempi imprevisti, dubbi e critiche da parte dei vostri stessi alleati. Quando guardate i vostri rivali, cercate di scovare dentro di loro quella fonte, il centro di gravità che tiene insieme l’intera struttura. Lasciate che gli altri perdano la testa, la vostra forza di spirito vi guidrà senza che nessuno vi condizioni, cos’ terrete la rotta. Elementi essenziali di un concetto di deterrenza per il post guerra fredda: La traduzione dell'executive summary di un documento del 1995 -- ormai desecretato -- … Ci allarghiamo oltre misura allettati da ualche premio scintillante e finiamo con l’essere esausti e vulnerabili. Un parere autorevole: se date per scontato di essere al sicuro e non pensate al pericolo, non saperne abbastanza da stare in guardia quando arriva il nemico, è come fare un nido di rondine su una tenda, essere un pesce che nuota in un calderone; non arriverete alla fine della giornata. These cookies may track your personal data. Inducete i nemici a prendere posizioni che possano sembrare allettanti ma che in realtà si rivelano trappole e vicoli ciechi. Altri, più difficili da individuare, fanno sottili giochi di aggressione passiva, offrendo un aiuto che on arriva mai, instillando la colpa come arma segreta. Se possibile, mettetevi nella posizione di apparire perdenti, vittime, martiri. Ecco perchè i saggi nascondono la loro forma nel nulla e lasciano che le loro menti si liberino nel vuoto. Allo stesso tempo, codici etici e morali che hanno governato la guerra per secoli si sono lentamente allentati. Cercate di trovare ciò che l’altra parte nutre e protegge, è li che dovete colpire. Nutrite le loro aspettative e si inganneranno loro stessi. tanto piA? Registrato: 13 anni fa. Ovviamente, chi si prepara di fronte è un nostro avversario. Potete ingannare alcuni dissimulando le vostre idee straordinarie in forme ordinarie; altri, più resistenti e cauti, vanno risvegliati con un linguaggio estremo pieno di novità. La maniera migliore per respingere gli aggressori è innanzitutto impedire loro di attaccarvi. Sun-Tzu (IV secolo a.C.). Un parere autorevole: La capacità di previsione non è un dono degli dei, né si ottiene interrogando gli spiriti e fantasmi, né con ragionamenti o calcoli. Le vittime del terrore non devono soccombere alla paura e neppure alla rabbia; per ordire la controstrategia più efficace, devono mantenere l’equilibrio. Anziché cercare di dominare tutte le mosse della parte avversaria, lavorate alla definizione della natura della relazione stessa. Comportatevi inizialmente in modo ordinario e convenzionale per non dare nell’occhio e rassicurarli, poi colpi teli con un comportamento straordinario. È di vitale importanza mantenere la vostra forza di spirito, conservando  capacità mentali in ogni circostanza. Nei momenti difficili non disperate né ritiratevi: qualsiasi situazione può essere ribaltata. Gioca Gratis ai più belli Giochi di Difesa, Giochi di Guerra Tattica e altri Giochi di Strategia di Guerra Online Gratis. Questa è l’essenza della guerriglia. Incanalate il caos e il disordine nella loro direzione. L’arte sta nello scegliere gli alleati più adatti alle necessità del momento che colmino le lacune del vostro potere. In altre parole [lo stratega] dovrà delineare un piano di guerra..lo scopo e la serie di azioni per raggiungerlo..delineerà le campagne e, nel loro ambito, definirà i singoli ingaggi”.. •Una visione logico-meccanica, in un processo a vari piani, in cui la strategia ragiona su … L’unico modo per cambiare è mettervi sotto pressione e agire. Un parere autorevole: Tutto ciò che ha una sagoma può essere sconfitto; tutto ciò che prende forma può essere contrastato. Infiltrandovi nei ranghi dei vostri avversari, lavorando dal di dentro per abbatterli, non fornite loro niente da vedere o contro cui reagire; il vantaggio ultimo. Mescolandosi in maniera invisibile con l’opinione pubblica, confezionando le proprie azioni su misura per i mass media, gli strateghi del terrore creano l’illusione di essere ovunque e di conseguenza di essere molto più potenti di quanto in realtà non siano. I più grandi pericoli in guerra, e nella vita, derivano dall’imprevisto: la gente non reagisce nella maniera che avete pensato, gli eventi creano disordine per i vostri piani e confusione, le circostanze vi opprimono. Un parere autorevole: quando gli avversari sono riluttanti a combattere con te, è perchè pensano sia contro i loro interessi, o perchè li hai indotti a pensare questo. Attuate delle manovre per controllare il pensiero del vostro nemico, stuzzicando le sue corde emotive e costringendolo a commettere degli errori. Più grande è il generale, più utilizza le manovre, meno richiederà il massacro. Un parere autorevole: Come l’acqua che sgocciola consuma la roccia, così il debole e remissivo può sottomettere il forte e inflessibile. Non date mai per scontata la giustezza della vostra causa; al contrario, pubblicizzatela e promuovetela. Fate in modo che i vostri comandi siano chiari e illuminanti, concentrando la vostra attenzione sulla squadra e non sul capo. Qui sotto puoi scegliere quale tipo di cookie permetti su questo sito. Fate che premi e punizioni siano rari ma significativi. Giochi battaglia aerea, tutti i migliori giochi gratis online battaglia aerea. Il segreto è accerchiare i vostri avversari; esercitate una pressione inesorabile su di loro da ogi parte, catturate la loro attenzione, e bloccate l’accesso al mondo esterno. Our website uses analytical cookies to make it possible to analyze our website and optimize for the purpose of a.o. Al posto delle battaglie frontali, si infliggono attacchi laterali irritanti e dannosi, e morsi fastidiosi. Napoleone bonaparte (1769-1821). Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili per pubblicità, funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico; come specificato nella Cookie policy. Un parere autorevole: Portiamo sempre la spada in una mano e il ramo d’ulivo nell’altra, sempre pronti a negoziare, ma negoziando solo mentre avanziamo. Quando osservate i vostri nemici, non lasciatevi intimidire dalla loro appartenenza. Chuko Liang (181-234 d.C.). Quando affrontate problematiche o nemici, riducete il problema in piccole parti tali da poterle tranquillamente sconfiggerle. Potete avere idee brillanti, essere in grado di inventare strategie imbattibili; ma se il gruppo che guidate, e da cui dipendete per eseguire i vostri piani, è indifferente e non è creativo, e se i membri mettono sempre davanti i propri interessi personali, le vostre idee non serviranno a nulla. Sono proprietario di me stesso, e valgo ottocento dollari”. Potete sempre affermare di aver agito per autodifesa. Allenatevi a studiare le persone, cogliendo i segnali che mandano inconsciamente riguardo ai propri pensieri e alle proprie intenzioni più intime. Nella grande strategia si prendono in considerazione le ramificazioni politiche e le conseguenze di ciò che fate nel lungo termine. La strategia ha inizio con la diplomazia e lo spionaggio, e questo A? In quanto debolezza umana, questa paura offre terreno fertile a una potente strategia: non offrire al nemico alcun bersaglio, essere pericolosi ma sfuggenti e invisibili, così da restare a guardare mentre l’avversario si barcamena nel nulla. Un parere autorevole: Gran parte del coraggio è il coraggio di fare le cose prima. Più preoccupanti e complesse, invece sono le battaglie sostenute contro coloro che consideriamo essere dalla nostra parte. Fate  sì che percepiscano che la loro sopravvivenza è legata al successo del gruppo nella sua interezza. I P.IVA 03402630929 7 Strategie Di Guerra Ita 8,628 views. Our website uses functional cookies. Disturbate la concentrazione e indebolite così i loro poteri strategici. La comunicazione è una storia di guerra, e i suoi campi di battaglia sono le menti tenaci e difensive delle persone che volete influenzare. Enjoy the videos and music you love, upload original content, and share it all with friends, family, and the world on YouTube. Questo centro può essere la ricchezza, la popolarità, una posizione chiave, una strategia vincente. Gioca con gli oltre 572 giochi battaglia aerea sempre aggiornati e con possibilità di essere avvisati quando un gioco di battaglia aerea viene inserito nell'archivio! Il nostro problema, secondo lo scrittore Robert Greene è che siamo stati allenati e preparati per la pace, ma non lo siamo affatto per quello che ci aspetta in realtà nel mondo: la guerra. Allo stesso tempo, adoperatevi per seminare il dissenso nelle alleanze altrui, e indebolite i vostri nemici isolandoli. Inducete le persone a prendere una posizione pericolosa, rivelando la propria vulnerabilità, quindi attizzate il fuoco di lato. Un parere autorevole: Diffidate delle alleanze sentimentali quando la consapevolezza di aver agito bene è l’unica compensazione di nobili sacrifici. Di seguito la lista de Le 33 strategie della guerra, che ho estratto dal libro di Robert Greene. Se capite come ragiona questa mente, avete la chiave per ingannarla e controllarla. Ma Filippo II di Macedonia non fu soltanto un abile stratega: fu anche un ferocissimo condottiero. Bisogna conoscere i propri limiti e selezionare le battaglie con attenzione. Abbiamo troppe informazioni a portata di mano e questo rende più difficile l’interpretazione e il processo decisionale. Un parere autorevole: Metti una scimmia in gabbia, e sarà come un maiale; non perchè abbia perso la sua intelligenza e la sua velocità, ma perchè non ha spazio a sufficienza per esercitare le sue capacità. I requisiti sono semplici. Se avete sotto controllo la direzione generale e il quadro della battaglia, qualsiasi cosa combini, farà il vostro gioco. Adescateli con abili sfide che li facciano infuriare, portandoli a una reazione esagerata, un errore imbarazzante. OtherOur website places 3rd party cookies from other 3rd party services which aren't Analytical, Social media or Advertising. I giochi di guerra non sono soltanto del genere fps sparatutto guidando un soldato in prima linea, ci sono anche quelli di strategia, che stancano meno e che tengono incollate le persone alla sedia per molte ore.Giochi di guerra strategici dove si agisce da generale delle forza armate guidando il proprio esercito alla vittoria. E in un mondo dove le considerazioni politiche sono sovrane, la forma più efficace di aggressione è quella meglio nascosta: quella, per esempio, celata dietro un’apparenza servile, persino amorevole. Quando preparate il vostro attacco, lavorate sulle loro menti al fine di creare un conflitto interno. Tale certezza costituiva il fondamento della dissuasione e stabilizzava il rapporto tra i blocchi, … Il problema al momento di guidare qualsiasi gruppo è che le persone inevitabilmente hanno i propri piani. I, Le 48 Leggi del potere. Il nostro problema, secondo lo scrittore Robert Greene è che siamo stati allenati e preparati per la pace, ma non lo siamo affatto per quello che ci aspetta in realtà nel mondo: la guerra. Frustrati per l’incapacità di usare la propria forza contro un nemico impalpabile, i vostri avversari si comporteranno in maniera irrazionale, e arriveranno presto a sfinirsi. Ulysses S. Grant (1822-1885). FunctionalOur website uses functional cookies. Createvi questa reputazione e rendetela credibile con alcuni atti impressionanti; solennemente violenti. Otto von Bismarck (1815-1898). Pensiamo ad esempio alla ai?? La vittoria sta nell’isolarli. Vi portate i nemici appresso, quando perdete. Rivelatori di agenti di guerra chimica Dimensioni del mercato, crescita del settore azionario, domanda, tecnologie emergenti, ricavi delle vendite, analisi dei principali attori, stato di sviluppo, valutazione delle opportunità e strategie di espansione del settore 2026 Un parere autorevole: Aggirando i nemico, attaccando ai fianchi, si vincono le battaglie. Un interessante condensato di strategia che attinge dalle esperienze del passato. Carl von Clausewitz (1780-1831). Siete il vostro nemico peggiore. Un parere autorevole: Non c’è destino peggiore dell’essere costantemente in guardia, perchè significa che si ha sempre paura. La grande strategia vi garantirà la ricompensa finale: l’ultima risata. Our website places 3rd party cookies from other 3rd party services which aren't Analytical, Social media or Advertising. Imperscrutabile come la nebbia, subitaneo come il tuono. Poi, aspettando con pazienza il momento in cui è esaust, lanciatevi in un contrattacco spietato. Tucidide (400 a.C.). Scoprite invece il potere di tenersi defilati e lasciare alla parte opposta la prima mossa, cosa che vi permette una flessibilità di contrattacco da qualsiasi angolatura. Restate sotto al radar e nessuno si accorgerà delle vostre mosse. Cercate i nessi e le giunture, le cose che collegano le persone a un gruppo o un gruppo all’altro. Anfibie. Quando ingaggiò una guerra contro la Lega Calcidica, nella Macedonia e nella Tracia, rase completamente al suolo la città di Stagira, come se nessuno vi avesse mai abitato. Qualsiasi tentativo di piegare qualcuno al vostro volere è una forma di aggressione. Our website places social media cookies to show you 3rd party content like YouTube and FaceBook. L’idea che sta alla base della guerra offensiva tradizionale è semplice: attaccando per primi l’avversario, colpendo i suoi punti vulnerabili, prendendo l’iniziativa senza mai lasciarvela sfuggire, create le vostre circostanze. Allora il vostro esercito può avanzare con grande irruenza, scuotendo la terra e il cielo. Sun-Tzu (IV secolo a.C.). L’incendio. Un parere autorevole: Il valore di una cosa a volte risiede non in ciò che con essa si guadagna ma con ciò che si paga per avverla, in quello che ci costa. Se fate seguire un’altra manovra rapida e improvvisa, causerete ulteriore panico e confusione. Non siate ingenui: con questi nemici non c’è nessun compromesso, nessuna via di mezzo. Imparate a stanare i vostri nemici, a riconoscerli dai segni e dalle tracce che lasciano trapelare avversione. Il tempo rivelerà a loro avventatezza e la vostra saggezza. Se è impossibile evitare la battaglia, fateli combattere secondo i vostri termini. Coinvolgeteli in alcune azioni, una crociata contro un nemico odiato. Se imparate a trattenervi, aspettando il momento giusto per lanciare un contrattacco inaspettato, la debolezza può trasformarsi in forza. Un parere autorvole: Mantenere la calma e la disciplina mentre si aspetta il dilagare del disordine in seno alle forze nemiche è l’arte della padronanza di sé. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Federico il Grande (1712-1786). Se siete troppo compiacenti, ritorneranno al proprio egoismo naturale e ne perderete il controllo. È nella natura della guerra, comunque, che nel tempo ogni strategia con qualsiasi applicazione possibile sarà provata e testata, cosicché la ricerca del nuovo e del non convenzionale ha un’innata tendenza a diventare sempre più estrema. Nella seconda guerra mondiale gli inglesi schiereranno invece carri armati finti, gonfiabili, ricorrendo inoltre all’aiuto di un illusionista che in Africa “oscurò” il porto di Alessandria, inducendo gli aerei tedeschi ad attaccare un porto finto, illuminatissimo, eretto lì vicino. Tou Bi Fu Tan (XVI secolo). Imparate a usare la loro impazienza, la brama di arrivare a voi, in maniera tale da far perdere loro l’equilibrio e farli crollare. VIDEO NELLA SEZIONE. STRATEGIE: Introduzione alla Cyberwar: La guerra di sempre fatta con strumenti nuovi: SEGNALAZIONI "Lo scellerato marcisce in fortezza" Divagazioni sul Conte Felicini, gaglioffo bolognese castigato in Toscana di Gigi Monello Cesare Borgia. Le 33 Strategie della guerra è una guida per il gioco sociale della vita quotidiana, informata da “i principi militari in guerra”. Gli avversari confusi, frustrati e arrabbiati sono come la frutta matura sul ramo; anche la brezza leggera li farà precipitare. Ma è difficile ottenere rapidità e adattabilità al giorno d’oggi. Poiché niente vi sembrerà urgente, siete coinvolti solo a metà in quello che fate. Le altre città si arresero spontaneamente. Il più grande vantaggio deriva dall’elemento a sorpresa, dal colpire i nemici con strategie nuove, al di fuori della loro esperienza, completamente anticonvenzionali. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso a tutti o ad alcuni cookies, accedendo al pannello delle preferenze. Mirate alle loro debolezze; fate che sia una guerra dispendiosa per loro ed economica per voi. In superficie sembra tutto abbastanza tranquillo, ma appena sotto, ogni uomo e ogni donna  sono soli; una dinamica questa, che infetta famiglie e relazioni. Colpire per primi, prima che i vostri avversari abbiano il tempo di riflettere o prepararsi, li renderà emotivi, sbilanciati e inclini all’errore. Nel mondo politico, la causa per cui ci si sta battendo può sembrare più giusta di quella dell’avversario. Questa strategia funziona al meglio con un trucco, la calma; la vostra azione inaspettata coglierà il nemico di sorpresa. Il generale che combatte una guerra deve costantemente cercare di portarsi in vantaggio sull’avversario. Prima e durante i colloqui, dovete continuare ad avanzare, creando una pressione inesorabile e costringendo il vostro avversario ad accodarsi alle vostre condizioni. Abbiamo più persone da gestire, e spesso sono dislocate un po’ ovunque e dobbiamo fronteggiare una maggiore incertezza. strategia di gioco: misure di attacco e difesa nonché di studio dell' avversario (economia) (tecnologia) (ingegneria) descrizione di un piano d'azione a lungo termine per impostare e coordinare azioni finalizzate al raggiungimento di uno scopo predeterminato Mostratevi come modello di onestà, ma non lasciate mai l’unità di comando. Fate in modo che si impicchino da soli con le loro tendenze autodistruttive, lasciando voi senza macchia e senza colpa. Fate loro dei regali, offrite la vostra amicizia, aiutateli nel momento del bisogno; tutto per renderli ciechi davanti alla realtà e perché si trovino insidiosamente in una posizione di obbligo nei vostri confronti. Non è questione di vincere semplicemente la guerra ma di come vincerla, modalità con cui la vittoria vi prepara al round successivo. Antonio Mazzeo * • 4/1/2020 • Guerre, Armi & Terrorismi, Internazionale • 543 Viste In sostanza - a differenza delle strategie del passato in cui la dissuasione era basata sulla possibilità di sconfiggere l'aggressore - la dissuasione della guerra fredda era collegata al rischio di un reale impiego delle armi nucleari, con la conseguente certezza di distruzione reciproca (Mutual Assured Destruction, MAD). La guerra sporca è politica, ingannevole e supremamente manipolatrice. Rafforzate la mente esponendola alle avversità. L’obiettivo in una campagna di terrore non è una vittoria sul campo di battaglia, ma creare il massimo caos e provocare l’altra parte fino a indurla a una reazione esagerata e disperata. Riassunto#, RIF. C’è una maniera migliore: spostate l’attenzione del vostro nemico davanti e attaccatelo lateralmente, dove meno se lo aspetta. Giulio Cesare (100-44 a.C.), LEGGI ANCHE: Le 48 Leggi del potere. Un parere autorevole: L’esperto nell’arte militare soggioga l’esercito nemico senza andare in battaglia, prende le sue città fortificate senza lanciare un attacco. Strategie di guerra: inibizione (del nemico) Ultimi post RSS GioCo. Ho preso in mano un libro sulle strategie di guerra per migliorare un paio di cose del mio carattere. In un mondo in cui molte persone sono indecise ed eccessivamente caute, l’uso della velocità vi conferirà un immenso potere. Se i vostri avversari sono aggressivi, induceteli a un attacco avventato che li metterà in una posizione di debolezza. Combattere in modalità difensiva non è segno di debolezza; è l’apice della saggezza strategica, un modello efficace di muovere guerra. Psicologo Cagliari © 2012-2020 Samuele Corona L’arte della guerra, Sun-tzu (IV secolo a.C). La lista completa di Robert Greene. Sono stufo arcistufo di sentire troppe cose che non hanno coerenza, non ci raccontano niente che sia coerente e quindi non ci permettono di uscire dallo stato di coma sociale in cui ci troviamo. Se vuoi approfondire l’argomento non ti resta che armarti di una buona dose di pazienza e leggere il testo che, non per scoraggiarti, è scritto con caratteri piccolissimi su carta sottilissima… da perderci la vista. Ma in realtà dominate la situazione. Se siete troppo autoritari, si risentiranno e si ribelleranno in maniera tacita. Il mondo è diventato sempre più competitivo e cattivo. Napoleone bonaparte (1769 -1821). Fatelo bene e si sentiranno in colpa per avervi accusato. Questo li spinge ad assumere una posizione difensiva, e una volta che sono così posizionati non possono più rialzare la testa per l’intera campagna. Sondando i punti deboli dei vostri avversari, potete cercare di sconvolgere le loro menti. Il pericolo arriva quando vogliamo superare questi limiti. Si ottiene impiegando uomini che ci informano sulla situazione del nemico. Lasciate che siano gli altri a imbattersi nelle curve della battaglia, gustandosi piccole vittorie. illustrare le strategie e le tattiche di base attualmente impiegate nelle moderne guerre. I politica, negli affari e persino nelle arti, affrontiamo avversari che farebbero qualsiasi cosa pur di guadagnare terreno. Social mediaOur website places social media cookies to show you 3rd party content like YouTube and FaceBook. Napoleone Bonaparte (1769-1821). Un parere autorevole: Spesso forniamo ai nostri rivali gli strumenti per la nostra stessa distruzione. Ciò che perderete in conforto e sicurezza, lo guadagnerete in sorpresa, e renderete più difficile ai vostri nemici prevedere le vostre mosse. Resistendo alla tentazione di rispondere a un aggressore, guadate tempo prezioso, tempo per recuperare, riflettere e migliorare la prospettiva. La prima guerra mondiale. Create un senso di partecipazione, ma non cadete nel Pensiero di Gruppo; l’irrazionalità delle decisioni collettive. Mi occupo di Psicologia Clinica, Formazione e Coaching. I principali motivi militari del successo della strategia di guerra di Napoleone Bonaparte: la ferrea disciplina del'esercito e l'uso della furia rivoluzionaria. Spesso la soluzione migliore è dare piccoli morsi, inglobare pian piano territori minimi, giocando sulla soglia di attenzione relativamente limitata della gente. Puoi acconsentire all'utilizzo di tali tecnologie cliccando sul pulsante "Accetta", chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo. Bisogna recidere i cordoni del passato; entrate in un territorio sconosciuto dove dipendere solo dalla vostra aguzia e dalla vostra energia per capire che tipi siete.